Riccardo-ValentiniSi è laureato in Fisica nel 1985, nel 1987 è diventato Ricercatore presso Università della Tuscia. Nel periodo 1990- 1991 ha svolto attività di ricerca presso il Department ofPlant Biology della Carnegie Institution ofWashington
(Stanford, California – USA). Nel periodo 1993-1994 ha lavorato presso il Joint Research C enter della Commissione Europea (Ispra, V arese). Dal 2000 è Professore ordinario presso l’Università degli Studi della Tuscia (Dipartimento
di Scienze dell’Ambiente Forestale e delle sue Risorse). Nel 2002 è diventato Direttore del Dipartimento di scienze dell’Ambiente Forestale e delle sue Risorse.
L’attività di ricerca del Prof. Riccardo Valentini riguarda una serie di temi principalmente nel settore della Ecologia, dei sistemi agro-forestali e delle problematiche connesse con l’attuazione delle convenzioni internazionali per la protezione dcii’ ambiente globale. Il Pro f. V alentini in particolare è stato il pioniere delle ricerche che hanno riguardato il ruolo dei sistemi agro-forestali nei cambiamenti climatici e l’effetto serra sviluppando nuove tecnologie di misura dell’assorbimento di anidride carbonica da parte delle vegetazione terrestre. E’ stato Presidente del Comitato Scienza e Tecnologia della Convenzione delle Nazioni Unite sulla Lotta alla
Desertificazione (UNCCD). Membro della delegazione del governo italiano per la negoziazione del Protocollo di Kyoto e della Convenzione sul Clima (UNFCCC). E’ presidente del programma UN Global Terrestrial Observation System. Laurea Honoris Causa della Facoltà di Agraria Gembloux, Belgium. Professore presso la Tymiriazev Academy, Moscow State Agriculture University Russia.
Membro dell’ Intergovemmental Panel on Climate Change (IPCC). a cui è stato conferito il Nobel nel 2007. Vincitore del Zayed International Prize for the Environment con gli Autori del Millennium Ecosystem Assessment. Nel 201 O ha conseguito l’ Advanced Senior Grant dell’ European Researcb Council.
Ospiti